Prima visita

Durante la prima visita odontoiatrica analizziamo tutta la storia clinica generale del paziente, le sue problematiche dentarie ed orali, senza mai perdere di vista quelle che sono le sue aspettative riguardo eventuali miglioramenti della funzione e dell’estetica della sua bocca.

Una meticolosa attenzione viene data alla diagnostica strumentale: a tutti i nostri pazienti viene consigliato in prima visita uno status-rx che rappresenta il miglior modo per verificare radiograficamente sia le condizioni di salute dei denti che quelle della gengiva e dell’osso alveolare che costituiscono l’apparato di sostegno del dente.

Questo esame radiografico, integrato dalla visita clinica dei denti, da un attento sondaggio parodontale e da una scrupolosa ispezione delle mucose orali, anche con l’ausilio di una telecamera intra-orale, ci consente una diagnosi precisa ed un consiglio sulle eventuali necessarie successive terapie.

In caso di diagnosi di malattia parodontale (piorrea) viene effettuato un test microbiologico della tasca parodontale.
Questo esame ci permette, attraverso un antibiogramma, di poter associare la giusta terapia antibiotica alla nostra terapia professionale meccanica.

Fotografie, ulteriori indagini strumentali (es. TAC) ed impronte delle arcate dentarie per poter realizzare dei modelli in gesso possono servire ad integrare la diagnosi.